Domiciliamoci

logoDomiciliamoci è un progetto interno alla nostra associazione che opera all’interno delle famiglie nelle quali vive un bambino con restrizioni a vivere a pieno contatto con il mondo esterno.

Quando le condizioni cliniche e familiari lo permettono, i malati vengono curati tra le proprie mura domestiche per rendere meno traumatico possibile la malattia e le cure aggressive. Purtroppo però, se da un lato il bambino è a casa propria e non in un ospedale grigio e totalmente ostile, dall’altra viene isolato dal resto del mondo non potendo ricevere visite. In questo contesto, i volontari clown di corsia dell’associazione Nasienasi Vip Siena ONLUS, propongono a bambini che vivono nel suddetto stato, un’assistenza domiciliare per donare sorrisi e svago. Il progetto è estensibile anche tra le mura dell’ospedale allorchè il bambino sia costretto a restarvi per un lungo periodo.

Questo progetto è nato nel 2010 dalla volontà di alcuni volontari clown di seguire bambini affetti da lunghe malattie, regalando loro momenti di svago e allontanamento dalla realtà e dopo quattro anni possiamo affermare con certezza che il Domiciliamoci ci ha donato non poche soddisfazioni.

Dopo un primo contatto con il medico che rilascia il nullaosta per iniziare a collaborare con la famiglia, un ristretto numero di clown prende accordi con la famiglia per incontri bimestrali, nei quali ci incontriamo con il bambino in casa o in ospedale per fare attività di vario genere: da laboratori nei quali costruiamo oggetti, da giochi di ruolo, ma anche attività prettamente ludiche quali balli e giochi di società durante i quali cerchiamo di coinvolgere anche genitori e parenti.

Relazionarci per lunghi periodo con una stessa famiglia ci ha dato la possibilità di far conoscere più approfonditamente la clownterapia come metodo di vita, usando la leggerezza, il gioco, il sorriso in momenti non facili da gestire.

Come avviene spesso nel nostro volontariato, ciò che ci viene donato va al di là di ogni aspettativa: il sorriso di un bambino malato, il grazie di un genitore non ha prezzo e riempie di gioia i nostri cuori.